I disturbi del comportamento alimentare: riconoscerli e affrontarli

I cosiddetti “disturbi alimentari” sono una drammatica realtà della nostra società. A partire dall’obesità infantile fino all’anoressia o alla bulimia, il rapporto con il cibo può essere indizio di difficoltà talvolta drammatiche nella vita psicologica di una persona. Questa conferenza ho lo scopo di portare un pò di consapevolezza circa le più diffuse e frequenti problematiche legate all’alimentazione. Una nutrizionista e una psicologa psicoteraputa ci aiuteranno a capire come fare a riconoscere un disturbo alimentare, come gestirlo e quando ricorrere al supporto di uno specialista.

Nello specifico, il nutrizionista che si trova a seguire i disturbi del comportamento alimentare dovrà fornire i mezzi necessari per gestire le paure e le ansie prodotte dal rapporto alterato con il cibo. Il paziente non dovrà quindi seguire una dieta classica ma disegnata in base alle sue esigenze, tenendo sempre in primo piano  l’obbiettivo di rieducazione. I piani alimentari quindi non saranno mai imposti ma concordati con il paziente e modificati in base ai progressi o alle difficoltà che si incontreranno durante il percorso rieducativo.

Sul fronte psicologico, nel caso di Disturbo Alimentare le persone necessitano di un supporto integrato di professionisti in grado di affrontare con competenza e tempestività la complessità di elementi che causano e mantengono la sofferenza fisica ed emotiva. In questo caso lo psicoterapeuta ha il compito di far emergere i pensieri disfunzionali tipici di ogni paziente, di guidarlo nella modificazione dei fattori di mantenimento e di favorire l’emergere di un nuovo senso di sé alternativo al disturbo.

Quando: 6 Novembre, ore 21.00
Dove: via Sangalli 8, Treviglio
INGRESSO LIBERO
Relatori:

  • Gaia Colombo, Laureata in Scienze Biologiche con specializzazione in fisiopatologia clinica, Università degli studi di Milano. Perfezionamento in Fitoterapia (ospedale di Verona). Formazione specifica nel trattamento dei DCA e nella prevenzione dell’obesità infantile.
  • Marzia Zapperi, psicologa psicoterapeuta specializzata presso Studi Cognitivi di Milano. Ha collaborato con il reparto Disturbi Alimentari dell’Ospedale San Paolo di Milano e con il Centro Psico Sociale di Romano di Lombardia.

Per approfondire: leggi articolo (Corriere.it)