Io s(u)ono: viaggio nelle pratiche di consapevolezza attraverso il suono e la voce

Redazione MensCorpore Corpo, Cuore 1 Comment

Di Diana Tedoldi

Se tutto ciò che esiste è vibrazione, allora il suono è uno dei modi attraverso cui possiamo agire sulla realtà, impattarla, trasformarla.

La realtà intorno a noi, ma anche la nostra realtà più intima.

Il suono della voce, il ritmo di un tamburo, le vibrazioni degli strumenti a percussione sono i canali attraverso cui esploreremo la nostra realtà interiore, e la nostra relazione con il mondo intorno a noi.

Nell’incontro di presentazione del percorso “Voce Tamburo Benessere” (il 4 Febbraio 2016) abbiamo viaggiato insieme attraverso l’esperienza del drum circle, il cerchio dei tamburi, vivendo insieme un momento di grande festa, energia e coinvolgimento, attraverso il quale abbiamo avuto la possibilità di esplorare la dinamica fondativa dell’identità individuale: la dialettica Io/Noi, Idem/Autos, ciò che mi accomuna agli altri insieme a ciò che mi individua, mi rende unico.

Il mio ritmo, la mia musica, la mia voglia di esprimermi, INSIEME CON il ritmo e la musica degli altri membri della tribù, INSIEME CON la musica, man mano che si manifesta.

Allenando orizzonti concentrici di ascolto: io, noi, mondo.

Quando siamo veramente in ascolto attraverso queste tre dimensioni, insieme, allora la nostra azione, il nostro atteggiamento, il nostro modo di relazionarci con gli altri non potrà che essere il più adatto e il più giusto, perché terrà conto dei miei bisogni e desideri, dei bisogni e desideri degli altri, e di quelli del mondo intorno a noi.

Tutto questo si mette in gioco e prende forma attraverso l’esperienza del drum circle con il Metodo Drum Power, nati dall’integrazione fra drum circle, drum therapy e musicomaieutica attraverso oltre 20 anni ricerche e sperimentazioni personali e con i gruppi.

Il resto del percorso si muoverà, nell’arco dei prossimi 8 incontri, su frequenze più meditative e intime, esplorando la dimensione più contemplativa del suono della nostra voce e delle percussioni, decifrando la nostra orchestra interiore e dandole voce e spazio, sintonizzandoci e lasciandoci guidare dal nostro Suono Madre, incontrando la possibilità e la bellezza di essere con me, insieme con gli altri, in risonanza con il mondo intorno a noi, in armonia, rispetto, dialogo, integrazione.

Esploreremo stati allargati di percezione e coscienza, svuoteremo il pensiero e troveremo un naturale stato di ascolto, rilassatezza, attivazione, libertà creativa e presenza.

Vi aspetto per questo viaggio in 7 tappe, alle sorgenti della nostra essenza sonora!

Primo incontro: Io s(u)ono

  • Riscaldamento con Body percussion
  • La mia bolla sonora: esplorazione individuale
  • Che suono sono oggi? Esplorazione di 4 timbri di strumenti a percussione (shaker, metalli, legni, pelli)
  • Cerchio di voci in ascolto

Secondo incontro: Io ris(u)ono con la Terra

  • Riscaldamento sonoro in movimento
  • Esplorazione del suono U verticale
  • Il suono della Terra: esplorazione individuale, composizione di gruppo
  • Il mondo sonoro degli strumenti a percussione di pelle (i tamburi): esplorazione di gruppo
  • Cerchio di voci in ascolto

Terzo incontro: Io ris(u)ono con me

  • Automassaggio sonoro in movimento
  • Esplorazione del suono I verticale
  • Alla ricerca del mio Suono Madre: coreofonia
  • Il mondo sonoro degli strumenti a scuotimento (maracas, mezzelune, sonagli, ovetti shacker…): esplorazione di gruppo
  • Cerchio di voci in ascolto

Quarto incontro: Io ris(u)ono con gli altri

  • Riscaldamento ritmico in movimento
  • Eco, risonanza, empatia sonora di gruppo
  • Esplorazione del suono A orizzontale
  • Il mondo sonoro degli strumenti a percussione di legno (wood block, guiros, campane tubolari, claves, log drum…): esplorazione di gruppo
  • Canto di gruppo di origine etnica.

Quinto incontro: Io s(u)ono con gli altri

  • Automassaggio sonoro con l’utilizzo di strumenti a percussione
  • Esplorazione del suono E sagittale
  • Il suono della relazione: esplorazione individuale
  • Coreofonia di gruppo
  • Il mondo sonoro degli strumenti a percussione di metallo (triangoli, campanacci, chimes, vibraton, metallofoni…): esplorazione di gruppo
  • Creazione musicale contemplativa di gruppo: il cerchio di metalli in ascolto

Sesto incontro: Noi s(uon)iamo

  • A coppie: massaggio sonoro con l’utilizzo dei 4 timbri di strumenti a percussione (pelli, shaker, legni, metalli)
  • Esplorazione del suono O
  • Creazione musicale contemplativa di gruppo: il cerchio di percussioni e voci in ascolto

Settimo incontro: Noi s(uon)iamo con la Terra

  • A coppie: esplorazione vocale in movimento delle 5 vocali.
  • Nascita di una coreofonia duale.
  • Il viaggio con il tamburo (drum journey) alla ricerca dell’animale guida.
  • Canto di gruppo di origine etnica.

Comments 1

  1. Ciao Nicola, La lezione prova è’ stata molto interessante solo tre giovedì su sette sono già impegnata a Milano tra lavoro con colleghi e due spettacoli già prenotata uno a febbraio è uno ai primi di marzo.
    Se ci sarà un altro corso più avanti oppure un fine settimana e sono libera di sicuro mi inserisco nel percorso che ritengo interessante. La formatrice è’ stata molto generosa!
    Un saluto e se ci sei ci vediamo domani sera sono a feldenkrais Buona serata, Luigina
    Inviato da iPad
    >

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *